Atleti del Comitato Veneto con il bite Stampa
Ragazzi/Allievi
Venerdì 17 Ottobre 2014 14:02

Forza ed equilibrio per migliorare le prestazioni sportive. Forza ed equilibrio migliorati grazie al bite, il dispositivo intraorale che funge da cuscinetto tra le arcate dentarie e il cui impiego negli ultimi anni si è sempre più diffuso nel mondo dello sport.  

Il rapporto tra corretta occlusione dentale e miglioramento della prestazione sportiva è fondamentale anche nelle discipline invernali ed è per questo che il Comitato Veneto Fisi ha intrapreso un rapporto di collaborazione con il reparto di odontostomatologia dell’ospedale “San Maurizio” di Bolzano.

Nei giorni scorsi alcuni ragazzi delle squadre del Comitato veneto (sci alpino, sci di fondo e biathlon) si sono recati al “San Maurizio” dove hanno incontrato il direttore del servizio di odontostomatologia, dottor Fabrizio Fontanella. Il medico di origine veneta (legatissimo alle montagne della su Val di Zoldo), che è anche coordinatore scientifico presso la Scuola Superiore di sanità “Claudiana” di Bolzano e vicepresidente della Società italiana odontostomatologia dello sport, ha illustrato loro le problematiche relative alle arcate dentarie, alla  muscolatura e alla postura, ponendo in evidenza i benefici che un dispositivo come il bite può portare: da un maggior equilibrio, grazie al bilanciamento del carico sulle piante dei piedi alla prevenzione delle contratture, grazie alla diminuzione della contrazione massima dei muscoli masticatori, da una maggiore forza e resistenza a una migliore respirazione.

 

 

Successivamente, i ragazzi hanno effettuato un test posturale. Sono state poi prese loro le impronte per la realizzazione di un bite personalizzato, realizzato in sinergia con il professor Domenico Tripodi e il professor Michele D’Attilio, della clinica odontoiatrica dell’Università di Chieti, struttura con la quale il reparto di odontostomatologia dell’ospedale di Bolzano collabora da tempo.

I ragazzi di Fisi Veneto saranno “monitorati” nei prossimi mesi: i risultati dell’applicazione dei bite sulle loro prestazioni agonistiche verranno quindi illustrati al prossimo congresso nazionale della Società italiana odontostomatologia dello sport.
«La cura di ogni dettaglio è fondamentale nel raggiungimento di prestazioni di eccellenza – spiega il presidente di Fisi Veneto, Roberto Bortoluzzi -.  Questa collaborazione iniziata con il servizio di odontostomatologia dell’ospedale di Bolzano, e in particolare con il suo direttore, il dottor Fabrizio Fontanella, è un tassello che si aggiunge al nostro lavoro in questa direzione. Mi piace sottolineare come in questa ricerca del risultato di eccellenza i ragazzi abbiano parte attiva: fin dal primo momento si sono sentiti partecipi del progetto, proponendo domande e riflessioni»

 



Share on Myspace
 


Altri articoli:

Powered By RacingSki

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per offrire una migliore esperienza d'uso. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookies. Per ulteriori informazioni leggi la nostra Privacy Policy.

Accetto i cookies su questo sito.

EU Cookie Directive Module Information
Follow Us